…

Intervista

Il cacciatore, la scrittura

Una storia di mafia mai vista prima, che colma una lacuna storica e ci fa entrare nella testa dei mafiosi. Intervista ai creatori Marcello Izzo e Silvia Ebreul.

di Fabio Guarnaccia

Articoli recenti

…

Canneseries

Buona la prima?

Dal nostro inviato alla prima edizione del nuovo festival televisivo appena concluso a Cannes, qualche parola sulle necessità (e sulle molte difficoltà) di una rassegna seriale.

di Andrea Fornasiero

…

Religione e tv

Telepredicatori e oltre, molto oltre

Un viaggio alla scoperta dell’approccio evangelico alla tv, da dove partono quelle trasmissioni religiose (se così si può dire) che hanno popolato anche le nostre tv locali.

di Stefano Pistolini

Archivio Articoli

…

Serie tv

Perché ci piacciono i “creep”

Da Breaking Bad a Louie, da Mad Men a Girls: alcune delle serie tv più amate hanno protagonisti inquietanti e manipolatori. Ne parliamo con il teologo Adam Kotsko.

di Paolo Mossetti

…

Società e serie tv

Con pianto. Riti funebri e racconto

Nel mondo di oggi, l’elaborazione del lutto è sempre più nascosta. E insieme si trova costantemente al centro di film e serie tv. Le ragioni di una contraddizione.

di Peppino Ortoleva

…

Serie tv

C’era una volta la Damsel in Distress

Altro che damigelle in attesa di qualcuno che le salvi! Le donne delle serie tv  stanno ribaltando, un passo alla volta, stereotipi di lunga durata. Unite, cattive, libere.

di Manuela Stacca

…

Scenari

La Televisione È La Nuova Televisione

Altro che morta, altro che sconfitta: la televisione è qui per restare. E questo è dovuto a ragioni tecniche, come lo schermo. E a un gigantesco ruolo sociale, di racconto condiviso.

di Enrico Menduni